Mal di Ventre

In origine era Malu Entu, oggi è Mal di Ventre. Il nome le fu attribuito per i persistenti venti, maestrale su tutti, che rendono spesso pericolosa la navigazione dalle sue parti. Fa parte dell’area marina della penisola del Sinis, nel territorio di Cabras.

Mal di Ventre è una distesa granitica pianeggiante, lunga due chilometri e mezzo e larga massimo uno. Coperta da steppa arida con sprazzi di macchia mediterranea, è popolato da conigli e tartarughe terrestri. L’isola è un passaggio strategico dove vari uccelli nidificano: il falco della regina, marangone dal ciuffo, berte e gabbiani. Il versante orientale è guarnito di incantevoli cale con spiaggette di sabbia o di chicchi di quarzo, come Cala Valdaro, molto simile a Mari Ermi, da non perdere sull’isola, anche Punta Libeccio e cala dei Pastori. I fondali sono ideali per le immersioni, molluschi e un’infinità di pesci: barracuda, cernie, corvine, orate, saraghi. Spesso appaiono i delfini e tartarughe marine. Non a caso, il sito è di interesse comunitario e zona a tutela speciale.

L’imprevedibilità del mare ha prodotto nelle profondità vicine un cimitero di relitti: navi romane, spagnole, del XX secolo e tante barche.

 

Originally was Malu Entu, today is Mal di Ventre. The name it was attributed for the persistent wind, mistral on all, that make often dangerous the navigation of the his land. It's part of the marine area of the peninsula of Sinis, on the territory of Cabras.

Mal di Ventre is a flat expanse granitic, long two kilometres and a half and wide maximum one kilometres. Blanket from arid steppe whit flashes of mediterranean scrub, is populed from rabbits and land turtles. The island is a strategic passage where various birds nest: the falcon of the queen, marangone del ciuffo, berte and sea gulls. The orientale side is garnished of enchantings cale whit small beach or of quatz grains, as Cala Valdaro, very similar to Mari Ermi, not to be missed on the island, also Punta Libeccio and Cala dei pastori. The seabed are ideal for the scuba diving, clams and an infinity of fish: barracuda, cernie, corvine, orate, saraghi. Often appear the dolphins and the marine turtles. Not by chance, the site is of community interest and zone whit special protection.

The unpredictability of the sea has produced in the depth nearby a cemetery of flotsam: roman ship, spanish, of the xx century and many boats.